×
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
23 Marzo 2017
Ci sono 289 utenti collegati
Atik Cameras
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Riprendiamo la Luce Zodiacale

Nessun commento
Commenta
luce-zodiacale-2

La luce zodiacale assieme a Venere e le Pleiadi, ripresa da Casera Razzo, uno dei posti più bui del Cadore, appropriatissimo per riprendere questo fenomeno. 12 aprile 2015.

Riprendiamo questo sfuggente e affascinante fenomeno: ecco i miei consigli! Avremo a disposizione i giorni che vanno dal 17 marzo fino alla fine del mese, prima che la Luna ricominci a crescere.
Allineamenti, congiunzioni, occultazioni, eclissi… sono tutti fenomeni ben visibili e piuttosto semplici sia da osservare sia da riprendere. C’è però un evento ricco di fascino che invece non solo è più difficoltoso da osservare ma è anche circoscritto a due periodi dell’anno ben precisi: lo sfuggente fenomeno della cosiddetta luce zodiacale. Lo considero sfuggente perché purtroppo l’inquinamento
luminoso ci sta togliendo la possibilità di osservare questa meravigliosa manifestazione della natura… io stessa, pur vivendo in una zona a basso inquinamento luminoso, sotto i cieli bui e limpidi di montagna, devo raggiungere luoghi più alti e ancor più bui, come il Passo Giau o la Sella di Casera Razzo, per poter vedere questo fenomeno che, oramai, sembra essere riservato a solo pochi fortunati…
Essendo un fenomeno luminoso localizzato nei dintorni dell’eclittica, è sempre osservabile entro la regione zodiacale ed è per questo che viene denominato “luce zodiacale”…

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.209 - 2017 alla pagina 102

Hai letto questo articolo su Coelum oppure Online?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento