AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
26 Maggio 2020
Ci sono 225 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Riprendere SIRIO B e PROCIONE B così quasi senza volerlo

Nessun commento
Commenta

Strumentazione

Strumentazione usata dall'Autore dell'articolo per rilevare Sirio B e Procione B

Venerdì 24 febbraio è stata la sera della “Luna a barchetta”, evento ampiamente divulgato sul web. Un fenomeno poco frequente alle latitudini medie della Penisola e reso accattivante dalla presenza nei pressi di due veri diamanti: i pianeti Venere e Giove. Ricordo che quel venerdì è stato anche il primo giorno di cielo sereno dopo un lunghissimo periodo di maltempo, che come mio solito avevo dedicato alla revisione delle ottiche e delle parti meccaniche del mio telescopio, ma soprattutto alla costruzione di una nuova camera di ripresa, assemblata sfruttando una vecchia digitale compatta di prima generazione (con sensore a colori 640×480), ormai ampiamente superata e inutilizzata da molto tempo.
Inutile dire che quella meravigliosa serata di bel tempo si prestava perfettamente alla “prima luce” della camera, e così, dopo cena, mi sono affrettato a puntare la camera al fuoco di un rifrattore da 127 mm verso Sirio, che già da un pezzo aveva oltrepassato il meridiano.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.158 - 2012 alla pagina 44

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento