AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
15 Ottobre 2018
Ci sono 298 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

PrimaLuceLab SPIDER230 – È italiano il primo RADIO TELESCOPIO commerciale

Nessun commento
Commenta

som test spider230
La novità forte dell’anno arriva dal Friuli. Una giovane azienda – Prima-Luce Lab di Pordenone – ha infatti realizzato uno strumento unico al mondo: lo Spider230, il primo radiotelescopio amatoriale commerciale. Gli ideatori del progetto – Filippo Bradaschia e Omar Cauz – assicuravano che lo strumento era in grado di registrare radio-immagini (esatto, immagini in onde radio!!) degli oggetti più luminosi del cielo; così, molto incuriosito, mi sono recato presso la loro sede all’interno del Polo Tecnologico di Pordenone, per poter testare questo strumento. Il mio più grande dubbio, da astrofilo abituato all’astrofotografia “tradizionale”, infatti era quello di riuscire a capire il funzionamento di uno strumento che registra informazioni in una parte dello spettro diversa da quella nell’ottico e, soprattutto, di come approciarmi alla tecnica… si possono fare fotografie come con un telescopio ottico o semplicemente registrare valori numerici da inserire poi in grafici fatti con fogli di calcolo? Bene, ho scoperto che si possono fare entrambe le cose! Si possono cioè sia registrare transiti sotto forma di valori numerici, che radio immagini del cielo.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.176 - 2013 alla pagina 52

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento