AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
4 Marzo 2021
Ci sono 349 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Novità dal Mondo dell’Astronomia

Nessun commento
Commenta

Beta-SGR II

Beta-SGR II, un rivoluzionario fuocheggiatore per l’imaging

Capita abbastanza spesso di vedere delle foto astronomiche, riprese con varie tipologie di strumenti anche prestigiosi, che mostrano le stelle a fuoco su un lato e non perfettamente a fuoco dal lato opposto. Risultati imperfetti sempre più frequenti perché sono già da tempo in circolazione camere fotografiche con pixel molto piccoli e astrografi super-luminosi e con spot size molto piccoli, calcolati per l’imaging digitale e costruiti in modo molto accurato.

Montature Direct Drive Sky Vision Nova

L’azienda francese Sky Vision (Libourne, Aquitania) ha recentemente presentato una coppia di montature basate sulla tecnologia Direct Drive (DD): le “Nova”. Le SV Nova, il cui progetto nasce da strumenti di classe professionale, offrono tutti i vantaggi tipici dei sistemi DD, in cui i motori trasmettono il movimento direttamente, senza ingranaggi o altri organi meccanici intermedi, garantendo altissime precisioni di posizionamento e inseguimento, con errori periodici o non-periodici ridotti a frazioni di secondo d’arco.

Manopole a Timone 3A

Molti sono gli accessori meccanici per l’astronomia e la fotografia pieni di viti (da stringere con chiavi a brugola o cacciaviti) o manopole da serrare a mano. Le manopole originali fornite dai costruttori di solito sono di plastica nera, bruttine ma soprattutto di efficacia limitata, specie se si indossano guanti pesanti; le viti da stringere con chiavi o cacciaviti, pur essendo efficaci, sono invece scomode.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.167 - 2013 alla pagina 51

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento