AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
5 Marzo 2021
Ci sono 208 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Notiziario di Astronautica

Nessun commento
Commenta

Parmitano

Luca Parmitano sarà il primo italiano a passeggiare nello Spazio. A coronamento di una missione che durerà ben sei mesi, sarà infatti anche protagonista di due attività extraveicolari previste per il mese di luglio.

Stazione Spaziale Internazionale

Tocca al nostro Parmitano! La Expedition 35 è al termine della missione e l’equipaggio, composto dal comandante Chris Hadfield, da Tom Marshburn, Roman

Romanenko, Pavel Vinogradov, Aleksandr Misurkin e Christopher Cassidy è in aggiornamento. Hadfield, Marshburn e Romanenko sono rientrati il 13 maggio, mentre il 28 maggio il nostro Luca Parmitano salirà a bordo della Soyuz TMA-09M che lo condurrà sulla Stazione.

Arrivata la fine per Herschel

Il telescopio spaziale Herschel ha terminato la sua missione lunedì 29 aprile quando l’elio liquido che si occupava di mantenere superraffreddati i sensori per il profondo infrarosso si è definitivamente esaurito. Come già accennato nei numeri scorsi, era un epilogo atteso, ma i dati raccolti dalla sonda terranno impegnati gli studiosi per ancora molto tempo.

Iris è quasi pronta

La sonda IRIS (Interface Region Imaging Spectrograph) che si occuperà di studiare la spettrografia del Sole con un osservatorio ad ultravioletti, ha raggiunto la base di Vandenberg in California, per essere integrata a bordo del vettore Pegasus che partirà il 26 giugno dall’ala di un velivolo Lockheed L-1011 al disopra dell’oceano Pacifico.

Mars Exploration Rover

OPPORTUNITY – Marte, Sol 3302 (8 maggio 2013). Il MER Opportunity è parcheggiato sul bordo interno di “Cape York” sul limite esterno del grande cratere Endeavour. Sta completando le attività scientifiche di “Esperance”, zona apparentemente ricca di fillosilicati, materiali che fanno parte delle argille, miche e talchi.

Mars Science Laboratory

CURIOSITY – Marte, Sol 271 (11 maggio 2013). MSL si trova nella “Yellowknife Bay” durante la sua traversata del Gale Crater in direzione Mount Sharp, la grande formazione montuosa al centro del cratere. Dopo il black-out dovuto alla congiunzione eliaca, il rover ha ripreso le normali operazioni e dal centro controllo hanno stabilito la nuova zona che verrà analizzata con il trapano a percussione. Si tratta di una roccia chiamata “Cumberland” con caratteristiche simili alla roccia “John Klein” analizzata in precedenza, anche questa appiattita dall’acqua corrente con venature superficiali.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.171 - 2013 alla pagina 7

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento