AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
21 Novembre 2019
Ci sono 208 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Mercurio nella letteratura di fantascienza

Nessun commento
Commenta

Mercurio è sempre stato un pianeta emblematico. Infatti la sua conformazione rocciosa e densa abbinata alla sua altissima temperatura, lo rende molto interessante come modello di studio per essere confrontato con esopianeti simili. Mercurio ha un gigantesco nucleo di metallo che occupa quasi interamente la sua struttura interna e presenta attività vulcanica. Infine, pur essendo il mondo più vicino alla nostra stella tuttavia, potrebbe comunque conservare del ghiaccio nei crateri situati ai poli.

Queste sono, riassumendo, alcune delle informazioni che abbiamo a disposizione oggi sul primo pianeta del Sistema Solare. Nel corso della storia, quando le informazioni erano ben più scarse, largo spazio era lasciato all’immaginazione, cosa che ha permesso a questo piccolo pianeta di ritagliarsi un posto non trascurabile nella fantasia degli esseri umani che gli hanno dato una collocazione importante all’interno di numerose opere letterarie o televisive.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.238 - 2019 alla pagina 58: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento