AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
24 Giugno 2018
Ci sono 268 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

L’osservazione dei satelliti artificiali

Nessun commento
Commenta

Tra le tante osservazioni che possono vedere protagonisti gli appassionati e astrofili, c’è anche quella riguardante il transito dei satelliti artificiali. Quante volte ci è capitato di alzare gli occhi al cielo individuando un silenzioso puntino luminoso in movimento tra le stelle?
Certo potergli dare un nome sarebbe bello e ai nostri giorni la cosa è più semplice di quel che si possa pensare. Esistono infatti parecchie possibilità per riuscire a prevedere o ricostruire orario e traiettoria di molti satelliti.

Ma come si osservano i satelliti?
Una gran quantità è accessibile a occhio nudo, specie se il cielo sotto cui si osserva è buio. Un piccolo binocolo permetterà di incrementare significativamente il numero di satelliti osservabili che strumenti più grandi amplieranno a dismisura…

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.220 - 2018 alla pagina 112: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento