AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
18 Novembre 2018
Ci sono 232 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

L’osservazione amatoriale di pianeti extrasolari, oggi

Nessun commento
Commenta

Oltre dieci anni fa, su questa Rivista, ho pubblicato alcuni articoli come introduzione pratica alle tecniche di acquisizione delle curve di luce di pianeti extrasolari in transito. In quegli anni si cavillava sulla reale possibilità di rilevare, con una strumentazione amatoriale, delle differenze di luminosità delle stelle dell’1%. Tale è l’ordine di grandezza della caduta di luce prodotta dal transito di un pianeta, più o meno delle dimensioni di Giove, davanti alla sua stella.
I risultati non si fecero attendere: nell’arco di pochi mesi alcune decine di transiti extrasolari furono catturati da altrettanti astrofili entusiasti. Ma anch’io fui profondamente colpito dall’efficacia della metodologia, unita a un’indubbia abilità operativa, quando ricevetti la strabiliante curva di luce del transito del pianeta TrES-2b del 26 giugno 2008…

A distanza di tanto tempo, torno sull’argomento con rinnovato interesse, per fare il punto sulle ricerche in questo campo, tra le più promettenti e innovative dell’astronomia, cercando di ipotizzare i possibili contributi attuali e quelli prevedibili per il prossimo futuro dei non professionisti alla “scienza” dei transiti extrasolari.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.220 - 2018 alla pagina 82: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento