AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
24 Giugno 2019
Ci sono 216 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

L’impatto delle forze mareali sulla vita negli esopianeti

Nessun commento
Commenta

Si stima che, solo nella nostra galassia, almeno 10 miliardi di pianeti siano situati nella zona abitabile della loro stella madre. Abbiamo già ampiamente parlato di cosa sia la zona abitabile di una stella (per la cui spiegazione approfondita si rimanda agli articoli precedenti) ma ricordiamo solo che, in breve, questa è la zona caratterizzata da un mix di condizioni tali da permettere lo sviluppo della vita.

Le stelle M sono in generale molto importanti per la ricerca della vita sui pianeti che vi orbitano attorno, per varie ragioni, tra cui due sono quelle principali. Non solo, le stelle M, avendo una distanza di abitabilità molto più ridotta rispetto a stelle più calde, presentano delle interazioni con gli altri pianeti del sistema chiamate risonanze…

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.234 - 2019 alla pagina 56: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento