AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
19 Gennaio 2020
Ci sono 178 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Le nostre interviste – gli esperti lasciano qualche speranza

Nessun commento
Commenta
Jakub Cerny

Jakub Cerny, nato nel 1982 a Praga, nella Repubblica Ceka, è un astronomo non professionista specializzato nell’osservazione di comete e meteore. Si occupa in particolare di fotometria cometaria ed è vice Presidente dell’Associazione per la materia interplanetaria (Spolecnost pro MeziPlanetarni Hmotu). Attualmente segue il progetto CHW, ovvero la campagna osservativa per il ritorno della cometa 103/P Hartley. È anche il responsabile dell’aggiornamento scientifico del sito www.kommet.cz

Sull’improvviso rallentamento della cometa lungo la strada della crescita luminosa abbiamo rivolto alcune domande a tre amatori esperti di fotometria cometaria: il ceko Jakub Cerny e gli olandesi Reinder J. Bouma e Edwin van Dijk.

Coelum – Il 18 gennaio il PS1 Science Consortium, l’ente che gestisce l’osservatorio Pan-STARRS alle Hawaii, affermava che la C/2011 L4 Pan-STARRS era anche leggermente più luminosa del previsto, ma subito dopo le vostre osservazioni sono stati tra i primi a ridimensionare la crescita. Da cosa pensi possa dipendere il calo di luminosità osservato? La cometa potrebbe essere meno ricca di materiale del previsto oppure potrebbe trattarsi di un fenomeno temporaneo?

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.168 - 2013 alla pagina 24

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento