AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
11 Agosto 2020
Ci sono 217 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

La zona abitabile dei pianeti e la ricerca della vita

Nessun commento
Commenta

zona abitabileLo abbiamo detto più volte, la scoperta di esopianeti ha subito una crescita incredibile da un paio di decenni a questa parte. Un incremento dovuto in parte alla aumentata risoluzione degli strumenti impiegati nella loro ricerca e in parte alla grande fetta di ore osservative dedicate dai telescopi, che hanno contribuito ad aumentare le informazioni in nostro possesso. Grazie ai transiti e alle occultazioni infatti è possibile avere dati preziosi sulle proprietà di trasmissione e assorbimento atmosferiche oltre che, usando le curve di fase, sulla misura della capacità termica e dell’albedo di questi pianeti.
Per poter studiare gli esopianeti e l’eventuale presenza della vita su di essi, è necessario conoscere molto bene anche le caratteristiche della stella che li ospita. Infatti, sappiamo che il connubio delle proprietà stellari e planetarie è essenziale per fissare i limiti di una grandezza molto importante, e di cui abbiamo più volte parlato: la zona di abitabilità (HZ).

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.244 - 2020 alla pagina 62: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento