AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
13 Dicembre 2019
Ci sono 427 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

La Nova Scomparsa

Nessun commento
Commenta

Cose NotevoliNella notte del 9 maggio 1923 lo scozzese Thomas David Anderson (1853- 1932), allora settantenne, stava osservando i campi stellari della costellazione del Cigno quando notò con sorpresa una stella che non aveva mai visto prima. Nei giorni successivi inviò un telegramma all’Astronomo reale di Scozia e all’Osservatorio Reale di Greenwich, annunciando la scoperta di una nova di quinta magnitudine. “Più luminosa di 70, ma meno di 72 Cygni. Prima stima della posizione con un binocolo”. Anderson era noto nella comunità astronomica britannica e internazionale per aver scoperto due tra le novae più brillanti mai registrate in assoluto (Nova Aurigae nel 1891 e Nova Persei nel 1901) e più di cinquanta stelle variabili: di lui si diceva che conoscesse a memoria l’intera volta celeste.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.164 - 2012 alla pagina 82

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento