×
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
25 Febbraio 2017
Ci sono 260 utenti collegati
Atik Cameras
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

La Luna di Febbraio – Osserviamo il Mare Crisium

Nessun commento
Commenta
Mare Crisium Apollo11

Una vista a bassa quota dell'area meridionale del Mare Crisium ripreso dall'Apollo 11. La visuale guarda a nordovest e si può scorgere il Cratere Shapley vicino al centro, sul bordo del bacino. Vicino all'orizzonte si può notare la parete del Cratere Greaves.

Il mese di febbraio si apre col nostro satellite che sorge alle ore 10:02, culminando in meridiano alle 16:13 a un’altezza di +43° e con tramonto alle ore 22:34. Pertanto, a partire dalle 18:15 del primo
febbraio,
nel cielo di sudovest fra le costellazioni dei Pesci e della Balena, avremo la possibilità di ammirare per circa due ore non solo le strutture presenti in prossimità del bordo orientale della
Luna in fase di 4,7 giorni (altezza +38°), ma anche l’interessante allineamento tra la falce lunare con i pianeti Venere (altezza +31,5°), Marte (altezza +34,5°) e, poco più spostato a 10° circa a nordovest della Luna, sarà visibile anche Urano (altezza +48°). Il nostro satellite sarà in fase di Primo Quarto alle ore 05:19 del 4 febbraio (32° al di sotto dell’orizzonte) quando sorgerà alle ore 11:43, con transito in meridiano alle ore 18:49 a un’altezza di +58° rendendosi visibile per tutta la serata. Nel corso del mese, col procedere della fase crescente, raggiungerà il plenilunio la notte dell’11 febbraio alle ore 01:33, a un’altezza di 54,5° fra le costellazioni del Leone e del Cancro.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.208 - 2017 alla pagina 142

Hai letto questo articolo su Coelum oppure Online?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento