AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
23 Settembre 2018
Ci sono 186 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

La Luna di Aprile – Osserviamo il Cratere Clavius

Nessun commento
Commenta

Il Cratere ClaviusUna delle proposte osservative per questo mese, che sar? anche quella che approfondiremo nella Guida Osservativa all’interno della rubrica, viene suddivisa in due serate consecutive: il 5 e 6 aprile. La Luna splender? alta in cielo nella costellazione del Cancro per tutta la serata e gran parte della notte quando andremo a osservare, nel vasto altipiano meridionale, la grande struttura crateriforme del cratere Clavius (diametro 230 km) e l’area immediatamente circostante.

Inviti all’Osservazione
Porter: il fondo di Porter ? cosparso inoltre di numerosi piccoli crateri. Riuscite a risolvere la catena di piccoli craterini che dal picco centrale ? orientata verso la parete sud?
Rutherfurd: una delle peculiarit? evidenti del cratere Rutherfurd ? costituita dalle linee di cresta che dalla sommit? della sua parete nord sono disposte affiancate estendendosi fin nella platea di Clavius, di cui le pi? evidenti si rivelano come allineamenti di craterini. Riuscite a vederle o fotografarle?
Clavius: oltre ai numerosi craterini sparsi nella sua platea, un’altra sua peculiarit? ? costituita da una serie di crateri disposti a semicerchio e in ordine decrescente di cui il primo ? proprio Rutherfurd. Osservando fra Clavius-C e Clavius-K troveremo un terzetto di piccoli craterini allineati e molto ravvicinati fra loro: riuscite a vederli?

Attendiamo i vostri report e non mancate di caricare le vostre immagini su PhotoCoelum!

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.210 - 2017 alla pagina 162: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento