AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
6 Agosto 2020
Ci sono 289 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

LA GRANDE Irene E LA PICCOLA Edisona insieme, sui campi fioriti di Vergine e Chioma

Nessun commento
Commenta

Asteroidi

Il percorso apparente in febbraio di Irene e Edisona, due asteroidi che si muoveranno di conserva, distanziati di un paio di gradi, nella regione di confine tra Chioma di Berenice e Vergine. Il 22 marzo Irene raggiungerà il massimo avvicinamento alla Terra del periodo 1934-2088, e lo festeggerà transitando sulla galassia ellittica M100. Anche il piccolo Edisona si produrrà in due transiti su galassie del catalogo Messier.


Mentre scrivo mancano ancora un paio di settimane al passaggio di 2012 DA14, il piccolo asteroide (vedi Coelum n. 167) che in febbraio farà ovviamente molto più notizia dell’incedere tranquillo di Nausikaa e Cybele, i due pianetini di cui vi ho parlato nello scorso numero. Dal mio punto di vista temporale la montagnola sfiorerà il nostro pianeta tra una quindicina di giorni, e di questo, come delle circostanze dell’evento, posso parlare senza alcuna incertezza, se non quella legata alle condizioni meteo; perché gli asteroidi questo hanno di bello rispetto alle comete: che rispettano alla lettera le previsioni sulla loro luminosità. Per cui – senza ombra di dubbio – se il tempo sarà stato bello voi lettori avrete avuto il modo di seguire uno dei più veloci attraversamenti del cielo da parte di un oggetto tanto luminoso da poter essere osservato anche con un binocolo.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.168 - 2013 alla pagina 70

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento