AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
11 Dicembre 2018
Ci sono 229 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

La 41P è ancora protagonista

Nessun commento
Commenta
c2015er61-valvasori

Una bellissima fotografia della cometa C/2015 ER61 PanSTARRS, ripresa a pochi giorni di distanza dall’outburst che le ha fatto guadagnare una bella luminosit?. Ripresa effettuata il 7 aprile da Adriano Valvasori. Vedi tutti i dettagli in Photo-Coelum.

La cometa protagonista del periodo dovrebbe risultare ancora la 41P/Tuttle-Giacobini-Kresak, che dopo essere transitata al perielio il 12 aprile, passando anche piuttosto vicina al nostro pianeta, si sta ora allontanando. Pur in calo dovrebbe mantenersi discretamente brillante, mostrandosi non lontana dall’ottava grandezza a inizio mese e dalla nona a fine maggio, fattore che la pone alla portata di strumenti anche modesti. Sar? gi? osservabile non appena fa buio e poi per tutta la breve notte astronomica, impegnata in una corsa tra le stelle della Lira e dell’Ercole. In aprile, nel momento del suo massimo fulgore, non ha esaltato, mostrandosi molto diffusa e dunque diluendo la propria luminosit? stimata non distante dalla sesta magnitudine su parecchi primi d’arco. In pratica ? sembrato di osservare una debole nebulosa non proprio elementare da “staccare” dal fondo cielo. Proprio per questo non ha impressionato gli osservatori, anche se ? stata capace di scaldare i cuori dei pi? attivi in questo campo, che apprezzano anche oggetti piuttosto modesti come questo, sempre belli da seguire per le loro continue trasformazioni e il loro movimento in cielo.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.211 - 2017 alla pagina 134: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento