AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
16 Luglio 2019
Ci sono 187 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

L’importanza di chiamarsi HERTZSPRUNG

Nessun commento
Commenta

Hertzsprung

L’astronomo danese Ejnar Hertzsprung (1873-1967) nello studio dell’Osservatorio olandese di Leiden, che diresse dal 1935 al 1944. Confrontando il colore (o la classe spettrale) con la luminosità assoluta delle stelle, nel 1911 elaborò indipendentemente dall’americano Russell (1877-1957) quel formidabile strumento astrofisico che porta il nome di “Diagramma di Hertzsprung-Russell”, che interpreta l’evoluzione chimico fisica delle stelle.

Forse non tutti sanno che, prima di regalare all’astronomia quel formidabile strumento di indagine sull’evoluzione stellare che porta anche il suo nome (insieme a quello di Henry Russell), Ejnar Hertzsprung era di professione un ingegnere chimico, e solo in seguito si accostò all’astronomia, dapprima come semplice appassionato. Hertzsprung, che pure negli anni a seguire ebbe modo di diventare uno degli astronomi europei più affermati, non ebbe infatti mai una preparazione specifica nel campo astronomico, e fu chiamato ai più alti incarichi, come ad esempio la conduzione dell’Osservatorio olandese di Leiden, solo “per chiara fama”, grazie ai suoi meriti riconosciuti da tutta la comunità scientifica. Classico scienziato di stampo europeo, nordico e compassato, Ejnar era la personificazione dell’astronomo riservato, affidabile e assolutamente lontano dall’assumere atteggiamenti stravaganti o posizioni accademiche troppo spregiudicate. Una persona, insomma, a cui nell’ambiente non si poteva non dare attenzione, in qualsiasi circostanza. E questo spiega forse il motivo per cui di un piccolo caso – passato alla storia con il nome di “L’oggetto misterioso di Hertzsprung” – si è parlato per decenni fin quasi ai giorni nostri…

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.184 - 2014 alla pagina 26

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento