AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
8 Luglio 2020
Ci sono 212 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Inquinamento luminoso, Parchi delle Stelle e astroturismo

Nessun commento
Commenta

La Via Lattea incontra le Tre Cime di Lavaredo (Dolomiti). Crediti: Giorgia Hofer

“Il cielo stellato rappresenta, con le sue magnifiche stelle e il messaggio che ci comunica sul nostro posto nell’Universo, un prezioso tesoro per tutta l’umanità”.

Così l’UNESCO, nel 1992, definì il cielo stellato come una nuova dimensione del patrimonio culturale globale. Il cielo notturno è parte della natura e del paesaggio che ci circonda, quindi, come le montagne, i laghi e le altre componenti dell’ambiente, merita di essere salvaguardato. Oggi è messo in pericolo dalla luce dispersa dall’illuminazione esterna, pubblica e privata.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.246 - 2020 alla pagina 82: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento