AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
23 Giugno 2018
Ci sono 286 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Il viaggio ha inizio

Nessun commento
Commenta

Erano gli anni ’70 del secolo scorso e bisogna dire che il Programma Voyager non fu il risultato di un’idea improvvisa nè il frutto di una nuova concezione di esplorare lo spazio. Il programma infatti si basa sull’esperienza maturata dalla NASA nei decenni precedenti e affonda le sue radici nei precedenti programmi di esplorazione robotica dello spazio.
Dalla fine degli anni ’50 numerose furono le sonde lanciate, appartenenti ai programmi Ranger, Mariner e Pioneer, al punto che le due sonde Voyager, ispirate nel design e nelle funzionalit? alle sonde precedenti, inizialmente erano state designate come Mariner (“Mariner Jupiter-Saturn 1977″)…

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.217 - 2017 alla pagina 50: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento