AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
23 Giugno 2018
Ci sono 307 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Il più grande telescopio italiano trasportabile – Come ho costruito un Dobson da 1 metro di diametro

Nessun commento
Commenta

L’idea di costruire un grosso telescopio mi è sempre frullata per la testa, almeno fin da quando venni folgorato dalla passione per l’astronomia in occasione del passaggio nei nostri cieli della cometa di Halley alla fine del 1985. I miei genitori accondiscesero alle mie richieste, regalandomi il mio primo telescopio: un Mizar giapponese motorizzato rosso fiammante da 100 mm di diametro e 600 mm di focale. Ma la passione fu tale che subito dopo lavorai con successo uno specchio parabolico da 200 mm di diametro per poi progettare e costruire, nel 1989, un grande specchio parabolico di 300 mm di diametro…

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.212 - 2017 alla pagina 98: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento