AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
17 Novembre 2019
Ci sono 231 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Il grande e famoso (3) JUNO e il piccolo e oscuro (449) HAMBURGA

Nessun commento
Commenta

Asteroidi

Passata da pochi giorni l’opposizione di gennaio, in febbraio l’asteroide (3) Juno sarà tuttavia ancora il più luminoso tra quelli osservabili nel periodo. Muovendosi tra l’Idra e il Cancro, risalirà rapidamente in declinazione, fino a portarsi i primi di marzo nei pressi della stella beta Cancri.

I giorni camminano, ma gli anni corrono, si dice dalle mie parti. Così che può capitare, come è successo il mese scorso, che un brutto acciacco mi tenga lontano dal computer e da questa rubrica; con il bel risultato di perdere l’occasione di presentare l’opposizione di (3) Juno (la vostra Giunone), che è pur sempre un asteroide appartenente alla banda dei magnifici quattro! Per farmi perdonare ne parlerò di seguito in questo numero, insieme a un Lato B – il pianetino (449) Hamburga – inedito e davvero interessante! Il giorno 21 gennaio scorso Juno è arrivato ad una distanza dalla Terra di 1,324 UA, mostrandosi con una magnitudine di +8,2. Valori eccezionali, buoni, mediocri o cattivi? Insomma… che tipo di opposizione è stata? Beh, come saprete senz’altro, Juno possiede una grande eccentricità orbitale (vedi anche la scheda dei principali parametri a lato). Inoltre, prima di tentare di rispondere è bene ricordare anche che Juno percorre in 4,37 anni un’orbita moderatamente inclinata (circa 12° rispetto al piano dell’eclittica), ma caratterizzata da un’eccentricità notevole, pari a 0,25, il che è condizione indispensabile per avere delle “super opposizioni”. Tra gli asteroidi di diametro superiore ai 200 km, solo (324) Bamberga possiede un’eccentricità orbitale maggiore.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.189 - 2015 alla pagina 66

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento