×
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
25 Giugno 2017
Ci sono 204 utenti collegati
Atik Cameras
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Il Cielo di Giugno – Effemeridi e Fenomeni

Nessun commento
Commenta

stardome-15giu-00_small
Durante il mese di giugno, l’inizio della notte astronomica (l’intervallo di tempo in cui il Sole resta sotto l’orizzonte di almeno –18°) si farà attendere fin quasi alle 23:00, ora in cui il cielo apparirà
attraversato nel basso meridiano dal Sagittario e dalla caratteristica sagoma dello Scorpione. Più in alto, sempre a sud, si passerà dall’Ofiuco all’Ercole, con quest’ultimo situato quasi allo zenit. Il Leone si starà invece avviando al tramonto, mentre verso est comincerà ad alzarsi il “Triangolo estivo” formato da Vega, Deneb e Altair (le stelle più brillanti di Lira, Cigno e Aquila), insieme ai ricchissimi campi stellari che compongono la Via Lattea. Sull’orizzonte nordest, più tardi durante la notte, farà capolino la Galassia di Andromeda (M31), che raggiungerà una buona altezza sull’orizzonte già prima dell’alba, precedendo il sorgere delle Pleiadi. Per ciò che riguarda i pianeti, gli unici osservabili a quell’ora saranno Saturno, nell’Ofiuco, ancora basso sull’orizzonte, e Giove, molto brillante nella costellazione della Vergine, alto verso sudovest.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.212 - 2017 alla pagina 120

Hai letto questo articolo su Coelum oppure Online?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento