Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
20 Gennaio 2018
Ci sono 300 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Il Cielo di Gennaio

Nessun commento
Commenta
M101 Roberto Bellucco tele 1

M 101, galassia in Orsa Maggiore. Telescopio Remoto ASTRA #1. Roberto Bellucco.

Emisfero Est

Guardando ad Est

Nelle gelidi notti invernali, limpide e senza Luna, se possiamo spostarci lontano dalle luci della città, il cielo appare meravigliosamente soffuso dalla luce delle stelle. Spiccano Orione al meridiano e le costellazioni circostanti, anch’esse luminosissime e ricche di molti astri estremamente interessanti. Alle 22:00, nel cielo di Oriente sono sei le costellazioni facili da identificare, e che ci serviranno da riferimento per poi trovare le altre, costituite da stelle più deboli. Queste sono la ben nota costellazione dei Gemelli, ormai alta sull’orizzonte; quella del Leone che sta innalzandosi dall’orizzonte, a est; il Toro e l’Auriga allo zenit; Orione, che si trova ormai alto nel cielo di sudest; l’Orsa Maggiore, di cui è molto facile individuare il Grande Carro a nordest – della quale abbiamo già iniziato la descrizione lo scorso mese. L’Orsa Maggiore è una delle più grandi costellazioni del nostro cielo, ricchissima di galassie imponenti, come M101, che possiamo ammirare nella pagina accanto in alto ripresa con i telescopi ASTRA. (Se volete approfondire la conoscenza del Grande Carro dell’Orsa Maggiore, potete trovate anche un articolo di approfondimento a cura di Stefano Schirinzi su Coelum n.201).

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.207 - 2017 alla pagina 116: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento