AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
27 Maggio 2018
Ci sono 262 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

I retroscena del “caso Plutone” Declassato lo stesso anno in cui partiva la New Horizons.

Nessun commento
Commenta

Caso Plutone>>REPLAY Prosegue la riproposizione di articoli o rubriche che in qualche modo hanno fatto la storia di questa rivista. E che avendo conservato negli anni tutto il loro fascino e la loro validità scientifica, meritano di essere apprezzati anche da chi non ne ha avuto l’occasione in passato. L’articolo è stato originariamente pubblicato su Coelum n. 99 (ottobre 2006). Buona lettura!

Esattamente 9 anni fa, il 24 agosto del 2006, in un convegno della IAU (International Astronomical Union) tenutosi a Praga fu decisa l’esclusione di Plutone dal novero ufficiale dei pianeti del sistema solare. A pochi giorni di distanza dello storico arrivo della New Horizons ci pare utile ripercorrere insieme le fasi di quel processo che portò al declassamento del pianeta.

Era da un po’ che si sapeva che il 26° Congresso generale dell’Unione Astronomica Internazionale avrebbe portato novità importanti in campo planetario. Già da alcuni anni era infatti chiaro come il crescente numero di grandi oggetti scoperti oltre Nettuno stesse indebolendo sempre più – nella visione (secondo noi) “ottocentesca” di un Sistema solare “ordinato” e con orbite ben distinte – lo status del piccolo pianeta, e la spallata definitiva è venuta dalla scoperta di UB313, addirittura più grande di Plutone stesso.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.194 - 2015 alla pagina 32

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento