×
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
27 Maggio 2017
Ci sono 236 utenti collegati
Atik Cameras
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

I Raggi Cosmici e l’Astronomia

Nessun commento
Commenta

Nel 1912 comincia una delle avventure scientifiche più affascinanti del ventesimo secolo. Victor F. Hess scopre i raggi cosmici, una radiazione penetrante di origine extraterrestre la cui rilevazione ha condotto gli scienziati alla scoperta del mondo delle particelle elementari e dei fenomeni più violenti dell’universo.

I raggi cosmici sono particelle subatomiche, fotoni e neutrini di alta energia provenienti dalle vicinanze di resti di supernova, buchi neri supermassicci e in generale da oggetti astrofisici nei quali sono avvenuti collassi gravitazionali. L’astronomia con i raggi cosmici è tecnicamente difficile, ma sta già portando a importanti scoperte scientifiche. Nei prossimi vent’anni verranno costruiti o ampliati molti osservatori per lo studio dei raggi cosmici e si prevede che questa ricerca sarà centrale nell’astrofisica degli anni 2030.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.211 - 2017 alla pagina 26

Hai letto questo articolo su Coelum oppure Online?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento