AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
23 Settembre 2018
Ci sono 215 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

I buchi neri. Misteriosi protagonisti dell’evoluzione delle galassie – Alessandro Marconi

Nessun commento
Commenta

recensioniDai quasar alle galassie attuali, dall’origine dell’Universo ai giorni nostri, i buchi neri sono prim’attori sulla scena del Cosmo. Ancora non ci è ben chiaro come si formino all’inizio dei tempi, ma il loro ruolo di innesco e di controllo della formazione stellare nelle galassie sembra ormai assodato, supportato da osservazioni convincenti. Qui non stiamo parlando dei buchi neri di taglia stellare, prodotti a seguito dell’esplosione di supernovae, ma di quelli, milioni o miliardi di volte più massicci, che si trovano annidati nel centro delle galassie, molto attivi nel lontano passato e generalmente quiescenti nell’Universo attuale. Così tranquilli e riservati ai nostri giorni, che non saremmo riusciti a rivelarne la presenza se non fosse stata suggerita da considerazioni teoriche e infine provata dall’eccellente potere risolutivo del Telescopio Spaziale “Hubble”.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.183 - 2014 alla pagina 73

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento