AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
28 Ottobre 2020
Ci sono 298 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Henrietta Swan Leavitt e l’Espansione dell’Universo

Nessun commento
Commenta

espansione universoLa scoperta dell’espansione dell’universo, fatta negli anni Venti del secolo scorso, rappresenta un punto di svolta epocale, poiché sconvolge la maniera in cui per millenni l’umanità aveva concepito il cosmo. Fin dall’antichità l’universo era stato visto infatti come qualcosa di statico, le cui variazioni sono costituite esclusivamente da cicli che si ripetono sempre uguali a se stessi, come il moto che nel cielo compiono il Sole, la Luna e i pianeti sullo sfondo delle stelle fisse. Il mondo celeste, immutabile e incorruttibile, si pensava scandito da un tempo ciclico; al contrario, il mondo terrestre, sottoposto a mutazione e corruzione, veniva caratterizzato da un tempo lineare. La scoperta dell’espansione mostra invece un universo dinamico, il cui stato subisce un’evoluzione vera e propria che mette in evidenza una direzione privilegiata del tempo, una “freccia cosmologica”.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.244 - 2020 alla pagina 72: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento