AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
24 Maggio 2019
Ci sono 239 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Grazie Opportunity – Missione compiuta!

Nessun commento
Commenta

Giunti su Marte nel corso di gennaio 2004 e progettati per durare solo 90 giorni marziani, i due MER (acronimo di Mars Exploration Rover, Rover per l’esplorazione di Marte) hanno condotto la loro missione in modo esemplare, portandola avanti oltre ogni attesa o più ottimistico pronostico. Opportunity in particolare ha ampiamente superato tutte le aspettative in termini di resistenza, valore scientifico e longevità, quasi triplicando la già notevole durata del rover gemello – ricordiamo infatti che Oppy aveva un fratello gemello, Spirit, altrettanto zelante che si è spento dopo più di 6 anni di lavoro, nel maggio 2011.

Dal giorno in cui è arrivato sulla superficie di Marte, il 24 gennaio 2004, gli ingegneri di missione, i piloti del rover e gli scienziati hanno collaborato per superare le sfide che si sono trovati davanti, e per portare Oppy da un sito geologico marziano all’altro…

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.231 - 2019 alla pagina 32: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento