AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
17 Gennaio 2021
Ci sono 265 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Galleria Fotografica

Nessun commento
Commenta

Ecco le più belle immagini dei lettori selezionate per voi dalla Redazione e pubblicate su Coelum questo mese:

M42, la Regina d’Inverno

Alessandro Merga – Bisuschio (Varese)

M42

Il classico dei classici tra gli oggetti deepsky del cielo invernale è senz’altro M42, una nebulosa talmente estesa e complessa, piena di chiaroscuri e di colori da sembrare sempre diversa in ogni fotografia. In questa, ad esempio, forse proprio grazie al difetto principale della ripresa (molto segnale, ma scarsa risoluzione a causa del cattivo seeing) mostra un’apparenza molto decisa e materiale, quasi pittorica. Canon EOS 450D modificata su Skywatcher Quattro 250 f/4; compositazione di 8 pose da 7 minuti ciascuna a 800 ISO.

L’incontro tra due comete
Michael Jäger – Weißenkirchen, Austria

due comete jager

Una splendida e davvero singolare ripresa di due comete quasi della medesima magnitudine (a sinistra la C/2012 X1 LINEAR, a destra la C/2013 R1 Lovejoy) che il 10 febbraio scorso alle 4:10 TU distavano tra loro solo 2,6° al confine tra Ofiuco e Serpente! Moravian G3-11002 al fuoco di un apo Esprit 80/400. Esposizione: L, 3 pose di 7 minuti ciascuna; RGB, 6 minuti per ciascun colore. La stellina gialla poco sopra la testa della LINEAR è la SAO 1235313 di mag. +6, mentre quella centrale in basso è la 74 Ophiuchi (mag. +4,8).

Venere e Luna – 1
Giuseppe Petricca – Pisa

venere luna petricca

Il 29 gennaio scorso, all’alba, Venere è sorto precedendo di 3,6° una sottile falce di Luna calante. Nonostante l’ora scomoda in molti si sono cimentati nel fotografare la congiunzione, e questa ripresa, dalle tonalità pastello, rende molto bene l’incanto cristallino del momento. Nikon Coolpix Bridge P90 su cavalletto.

La Nebulosa Rosetta
Paolo Demaria – Cuneo

rosetta demaria
Altro famoso target dei nostri cieli invernali è la Rosetta, nebulosa dell’Unicorno di proporzioni molto generose (1,2° di diametro), illuminata dall’ammasso NGC 2244 visibile al centro. La foto è stata realizzata il 23 febbraio scorso con una Canon 450D modificata e un rifrattore Tecnosky 80 Apo Triplet ridotto a f/4,8. Compositazione di 14 pose da 10 minuti ciascuna a 800 ISO.

Macchie solari
Alessandro Bianconi – Dolianova (CA)

macchie solari bianconi

Il 7 febbraio scorso il disco solare è stato interessato dalla presenza del gruppo AR 1967, che presentava questa doppia macchia larga circa 75 000 km. Camera Basler acA640 mono su Celestron C14HD con filtro Astrosolar ND 3,8.

La Stazione Spaziale a portata di mano
Alessandro Bianconi – Dolianova (CA)

ISS bianconi

Da un’animazione composta da più frame a rappresentare addirittura la rotazione della ISS (http://postimg.org/image/jhi73nw1l), abbiamo scelto questa immagine straordinariamente nitida e risolta. Camera Basler acA640 mono su Celestron C14HD.

Venere e Luna – 2
Patricio Calderari – Mendrisio (Svizzera)

enere e luna 2 calderari

Ancora un’interpretazione della congiunzione che ha preso campo sull’orizzonte est il 29 gennaio poco prima dell’alba. La foto, pur decisamente suggestiva, è stata ripresa con molta semplicità dal balcone di casa con una Nikon D800 e Nikkor 300 mm f/4,0. 1,3 secondi di posa a 800 ASA.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.179 - 2014 alla pagina 40

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento