AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
16 Ottobre 2018
Ci sono 301 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Fotografiamo le Comete

Nessun commento
Commenta

1Sono passati ormai 20 anni dall’incredibile apparizione della cometa Hale Bopp, forse la più osservata del ventesimo secolo e una delle più luminose mai viste da molti decenni. È stata definita come la Grande Cometa del 1997 perché fu visibile a occhio nudo per ben 18 mesi. Ricordo di averla vista nella primavera di quell’anno anche se, purtroppo, essendo ancora piccola e non avendo nessuno in famiglia con la passione per la fotografia astronomica, ne conservo gelosamente solo il ricordo… Da allora solo poche comete hanno raggiunto la luminosità adatta a essere osservate a occhio nudo.
La prima che mi viene in mente è la Pan Starrs C/2011 L4, che ha raggiunto il perielio nel marzo del 2013. È stata la prima cometa che io abbia mai fotografato, un’emozione davvero indescrivibile…

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.212 - 2017 alla pagina 104: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento