AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
21 Gennaio 2020
Ci sono 195 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line

Flat Field per tutti – Gli schermi elettroluminescenti

Nessun commento
Commenta

Nell’era del digitale, come i nostri lettori ben sanno, per ottenere immagini astronomiche di qualità è necessario calibrare le pose grezze, con lo scopo di rimuovere le varie imperfezioni in esse presenti. Uno dei passaggi fondamentali della calibrazione è l’applicazione del flat field, una procedura che serve a rimuovere i difetti nell’uniformità dell’immagine, dovuti essenzialmente a imperfezioni del sensore (hot pixel), alla presenza di impurità (es. polvere o macchie) e all’illuminazione non uniforme del campo (vignettatura).

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.146 - 2011 alla pagina 38

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento