AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
17 Febbraio 2020
Ci sono 219 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

EXOMARS è partita! Fra sette mesi l’arrivo su Marte

Nessun commento
Commenta

Il 14 marzo, alle 9:31 TU, un Proton-M ha illuminato i cieli del Kazakistan. In cima al razzo, le prime due sonde del programma ExoMars hanno dato inizio alla loro lunga traversata interplanetaria che a ottobre le porterà a raggiungere Marte. La prima di due missioni congiunte ESARoscosmos verso Marte ha iniziato il suo viaggio di sette mesi verso il pianeta rosso, dove indagherà i misteri ancora irrisolti dell’atmosfera del pianeta, che potrebbe indicare attività geologica – o addirittura biologica – attuale. Il Trace Gas Orbiter e il dimostratore di entrata, discesa e atterraggio Schiaparelli, si sono alzati a bordo di un razzo Proton-M gestito dalla russa Roscosmos il 14 marzo, alle 10:31 (ora italiana) da Baikonur, Kazakistan. Dopo la separazione del primo e secondo stadio del Proton, l’ogiva contenente il carico è stata rilasciata. La separazione del terzo stadio è avvenuta a circa 10 minuti dopo il lancio. Lo stadio superiore, Breeze-M, con agganciato ExoMars, ha poi completato una serie di 4 spinte prima che la sonda fosse rilasciata alle 21:13 (20:13 GMT).

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.199 - 2016 alla pagina 28

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento