AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
20 Ottobre 2019
Ci sono 213 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

E’ RHO CASSIOPEIAE la stella più lontana visibile ad occhio nudo?

Nessun commento
Commenta

Rho Cassiopeiae

Una ripresa fotografica della regione che accoglie rho Cassiopeiae mostra come la stella si trovi nelle immediate vicinanze (a soli 50') dello spettacolare ammasso aperto NGC 7789.

Se la stella più vicina a noi tra quelle osservabili, senza l’aiuto di alcun strumento ottico, è sicuramente alfa Centauri (la cui visione ci è peraltro negata alle nostre latitudini), il corrispondente record di “stella più lontana visibile ad occhio nudo” è tuttora abbastanza incerto, ma probabilmente da assegnare a una stella di quinta magnitudine situata in Cassiopea.

La luminosità apparente di una stella, la caratteristica che consente a un osservatore terrestre di classificare con un’occhiata un oggetto celeste come “debole” o “brillante”, dipende ovviamente dalla sua luminosità intrinseca e dalla sua distanza; così che se volessimo andare alla ricerca della stella più distante tra quelle che si mostrano in cielo con una magnitudine al di sotto della canonica +6, dovremmo per forza cercarla tra le giganti (non certo tra le stelle simili al nostro Sole, che risulterebbe invisibile ad occhio nudo già a una distanza di 40 anni luce!); e dovremmo anche essere in grado di conoscerne la distanza con una ragionevole precisione, cosa non sempre possibile nel caso di stelle abbastanza lontane e quindi prive di una parallasse misurabile. Questo è uno dei motivi per cui non risulta molto facile rispondere con assoluta sicurezza alla domanda esposta nel titolo; ma non è questo l’unico ostacolo, ne esiste un altro di natura più concettuale… Fino a qualche tempo fa si pensava che la stella più lontana a cui poteva arrivare il nostro sguardo fosse la V762 Cassiopeiae (HIP 5926, HD 7389), una variabile supergigante distante circa 15000 anni luce, di mag. +5,92/+6,02. Ma, diciamoci la verità… quand’è stata l’ultima volta che siete riusciti a individuare con una semplice occhiata una stella di questa magnitudine? Ecco, allora forse la domanda andrebbe riformulata in questo modo: qual è la stella più lontana facilmente visibile ad occhio nudo?

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.178 - 2014 alla pagina 36

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento