AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
21 Aprile 2021
Ci sono 271 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Che cosa è successo nell’anno 775?

Nessun commento
Commenta
Anelli di Accrescimento

La dendrocronologia (dal greco dendron, ovvero “albero”) è un sistema di datazione a scala fluttuante basato sullo studio delle caratteristiche degli anelli di accrescimento degli alberi. Il primo ad accorgersi della formazione annuale degli anelli degli alberi fu Leonardo da Vinci. Agli inizi del Novecento la dendrocronologia venne utilizzata nell'ambito di ricerche effettuate sulle attività solari e il clima del pianeta. Altra applicazione importante consiste nella possibilità di calibrare le datazioni ottenute col radiocarbonio, permettendo la correzione degli errori legati alla variazione di concentrazione del carbonio-14 nell'atmosfera, che non è una costante in quanto dipende dall'attività solare che varia nel tempo. Gli anelli di accrescimento degli alberi, poiché lo hanno assorbito durante il processo di fotosintesi, ne conservano traccia e permettono di risalire alle variazioni nella concentrazione atmosferica del radiocarbonio nel passato.

Esistono alberi antichi, millenari, testimoni silenziosi dei cambiamenti del mondo: se solo potessero parlare avrebbero storie molto interessanti da raccontare e qualche segreto da svelare, anche agli astronomi. Lo dimostra la recente scoperta di un surplus di carbonio-14 rilevato in alcuni alberi giapponesi, che sembra indicare come circa 1200 anni fa la Terra venne colpita da una pioggia di raggi cosmici causati da un misterioso quanto violento evento astronomico. Esistono alberi antichi, millenari, testimoni silenziosi dei cambiamenti del mondo: se solo potessero parlare avrebbero storie molto interessanti da raccontare e qualche segreto da svelare, anche agli astronomi. Lo dimostra la recente scoperta di un surplus di carbonio-14 rilevato in alcuni alberi giapponesi, che sembra indicare come circa 1200 anni fa la Terra venne colpita da una pioggia di raggi cosmici causati da un misterioso quanto violento evento astronomico.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.162 - 2012 alla pagina 38

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento