AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
25 Aprile 2019
Ci sono 231 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Catch the Iridium – A caccia degli ultimi Iridium Flare

Nessun commento
Commenta

Lo scorso 11 gennaio si è conclusa, con l’ultimo degli otto lanci commissionati dalla Iridium Communication alla SpaceX, la messa in orbita di tutti i 75 satelliti Iridium Next, la più grande opera di rinnovamento di una intera flotta satellitare mai tentata prima nella storia.
Poco più di un anno fa, venendo a conoscenza per puro caso della missione Next ho compreso che il fenomeno degli iridium flare sarebbe andato a scomparire entro la primavera/estate del 2019, e ho quindi deciso, grazie anche all’aiuto tecnico dell’amico Davide Batzella, di creare il progetto Catch the Iridium: una vera e propria “call to action” rivolta a tutti gli appassionati di questi fantastici bagliori, al quale proprio questa rivista ha dedicato un articolo nel numero 223.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.232 - 2019 alla pagina 78: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento