AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
11 Luglio 2020
Ci sono 262 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Atacama Il paradiso dell’astronomia

Nessun commento
Commenta

Atacama Il paradiso dell'astronomiaDopo due anni e mezzo dall’inizio della mia nuova vita, ho trovato di nuovo la voglia e la forza di raccontare una storia. È la storia del luogo più incredibile che abbia mai visto e del cielo notturno più limpido che esista sulla faccia della Terra. È una storia di astronomia e di amore, di emozioni e avventure. È una storia reale, vissuta in prima persona. È la storia dei miei primi 30 mesi nel deserto di Atacama.
Il primo impatto con il deserto è devastante. Per quante volte si possano osservare foto e video su internet, leggere, capire, domandare, non c’è niente che possa preparare all’incontro dirompente con quel paesaggio marziano. A distanza di due anni e mezzo dal mio arrivo in questa meravigliosa landa desolata, riesco ancora a sentire sulla mia pelle quel brivido misto ad agitazione ed emozione che non avevo mai provato in vita mia, prima di vedere il deserto di Atacama.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.245 - 2020 alla pagina 76: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento