AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
11 Dicembre 2019
Ci sono 307 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

ASTRAEA e FLORA insieme verso il LEONE

Nessun commento
Commenta
Astraea

Appena sotto la parte posteriore del Leone, circa 7° a sud di Denebola (beta Leonis) e a est di Marte, in marzo si muoveranno su percorsi paralleli gli asteroidi più luminosi del mese tra quelli osservabili: (5) Astraea e (8) Flora. La sera del 1 marzo, Astraea si troverà 12 primi a ovest della stella nu Virginis, di mag. +4.

Ormai passato (433) Eros, al momento stazionario e perso da qualche parte nella Macchina pneumatica, il mese di marzo torna a proporci delle normali opposizioni di normali asteroidi di fascia. I due più luminosi oggetti del mese, a parte Vesta e Cerere inosservabili per congiunzione eliaca, saranno questa volta (5) Astraea e (8) Flora, che si muoveranno in parallelo al di sotto della coda del Leone, separati di una decina di gradi. Entrambi sono vecchie conoscenze di questa rubrica, e come tali non dovrebbe esserci bisogno di presentazioni… se non fosse per il fatto che mi dispiace lasciare senza punti di riferimento i lettori ultimi arrivati (mio padre mi ripeteva spesso: non dare mai per risapute le cose, ogni sette anni c’è una generazione che le tue favole non le ha mai sentite).

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.157 - 2012 alla pagina 66

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento