AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
21 Novembre 2019
Ci sono 207 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Apollo 12, la conferma

Nessun commento
Commenta

Cinquant’anni fa, il 19 novembre 1969, il modulo lunare “Intrepid” raggiungeva la superficie lunare, in una zona della pianura chiamata “Oceano delle Tempeste” (Oceanus Procellarum) con a bordo gli astronauti Charles ‘Pete’ Conrad e Alan L. Bean. Il terzo astronauta, Richard F. Gordon, proprio come accaduto con Collins durante la missione precedente, la Apollo 11, li attese in orbita, nel modulo di comando. E così, per la seconda volta nella storia, il genere umano è riuscito a posare i piedi su un altro mondo, un’impresa non certo facile, che ha costituito la conferma di quel celebre discorso del compianto presidente Kennedy del 1962. L’Apollo 12 ha dimostrato che la prima volta non è stata un semplice caso fortuito, ma una scelta ben precisa.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.238 - 2019 alla pagina 68: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento