AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
19 Gennaio 2021
Ci sono 211 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

A caccia di crateri su Marte con il Machine Learning

Nessun commento
Commenta

L’astronomia è un ambito della ricerca che molto facilmente approccia casistiche, situazioni e oggetti di portata estremamente grande e complessa. Basti pensare che l’oggetto dello studio è, in effetti, l’universo o, per quanto si voglia scendere di scala, si può pensare a un pianeta o a una luna. Allo stesso modo, anche la quantità di informazioni che gli astronomi si trovano a dover gestire è talvolta, appunto, di scala astronomica. E via via che le tecniche di indagine si evolvono e affinano e la strumentazione si sviluppa, le informazioni ricavate e i dati grezzi da spulciare e catalogare si fanno sempre più ingenti.
Dopo aver visto, nel numero 249 di Coelum Astronomia, come l’AI può essere d’aiuto nella ricerca degli esopianeti, vediamo ora come le stesse tecniche sono state applicate allo studio del pianeta Marte, e in particolare nella ricerca dei nuovi crateri che ne caratterizzano la superficie. Con questo esempio concreto possiamo effettivamente notare come lo sviluppo di nuove tecniche di AI sia sempre più determinante per ottenere risultati più rapidamente e con una qualità superiore.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.251 - 2021 alla pagina 64: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento