Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
20 Ottobre 2017
Ci sono 217 utenti collegati
Atik Cameras
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

60 anni fa: il lancio dello Sputnik – Inizia l’era dell’esplorazione spaziale

Nessun commento
Commenta
judica-cordiglia-antenna

Giovanni Battista Judica Cordiglia controlla un'antenna sul terrazzo del palazzo di via Accademia Albertina a Torino. Una foto che esemplifica quello che fu la notte del 4 ottobre 1957 il concitato lavoro di messa a punto dell’apparato di ricezione, seguito alla notizia dell’immissione in orbita dello Sputnik 1. Sullo sfondo la Mole Antonelliana.

Era il 4 ottobre 1957, 60 anni fa, quando alle 19:12 TU, con il riuscito lancio dello SPUTNIK 1 da parte dell’Unione Sovietica si apriva ufficialmente l’era dell’esplorazione spaziale. In quei giorni formidabili, e poi negli anni a venire fino alle imprese delle missioni Apollo, due giovani italiani si guadagnarono l’attenzione del mondo per essere riusciti a ricevere per primi il segnale del satellite, e per aver in seguito rivelato con la loro incessante attività di radio ascolto i tragici retroscena di una corsa allo spazio a cui furono probabilmente sacrificate molte vite umane prima di arrivare al completo successo. I due ragazzi di allora hanno accettato di rievocare per noi quelle ore straordinarie.

Lo Sputnik 1
Lo Sputnik 1 fu il primo satellite artificiale inviato dall’umanità in orbita terrestre, dando il via all’era dell’esplorazione spaziale. All’epoca, la notizia del lancio venne appresa dal mondo intero con grandissimo stupore e incredulità e i giornalisti di tutto il mondo, Stati Uniti compresi, non poterono che riconoscere nell’impresa compiuta dai russi, un indizio della superiorità tecnica sovietica. Era il 4 ottobre 1957.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.215 - 2017 alla pagina 68: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento