Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
22 Novembre 2017
Ci sono 233 utenti collegati
Atik Cameras
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Targa Apollo 11

Letto 14.386 volte
Nessun commento
Commenta
Prezzo
10.00 €

Una riproduzione perfetta e fedele all’originale della storica placca in alluminio satinato e serigrafato lasciato dalla mitica Missione Apollo 11 sulla superficie della Luna.
La placca, il cui formato è di 28×20 cm, costituisce un ottimo elemento di arredo in grado di far rivivere il magico periodo delle missioni spaziali alla conquista del nostro satellite naturale.
La placca viene venduta con pellicola azzurra di protezione.

Riproduzione della Targa della Missione Apollo 11

Il 20 luglio di quarant’anni fa la navicella spaziale americana Apollo 11 depositava il primo uomo sulla Luna! L’astronauta Neil Armstrong in diretta TV iniziava a camminare sulla superficie dell’unico satellite naturale del pianeta Terra.

Oltre ad Armstrong l’equipaggio dell’Apollo 11 era formato da Michael Collins e Buzz Aldrin, il loro viaggio iniziato dal centro spaziale JFK di Cape Canaveral (Florida) è durato circa tre giorni e ha coperto una distanza di 384.000 chilometri!

targa apollo 11 originale

La targa originale cosi' come è stata ancorata alla gamba del LEM.

Il modulo LEM che condusse lassù Neil Armstrong ed Edwin Aldrin e che si posò nel mare della Tranquillità il 20 luglio del 1969, portava con sé un singolare, quanto significativo “cartiglio”.

Legato ad una sua zampa, infatti, una targa, destinata a passare alla storia.

Due planisferi, raffiguranti l’intera superficie della Terra, con una frase: “Qui gli uomini del pianeta Terra per la prima volta posero il loro piede nel luglio dell’ Anno del Signore 1969. Siamo venuti in pace per tutta l’umanità“.

Sotto, le firme dei tre astronauti, Armstrong, Collins, Aldrin e quella dell’allora Presidente americano Nixon. Lo stesso Nixon aveva richiesto al suo “speechwriter” James Humes di pensare ad una frase adatta per l’occasione e che oggi è un pezzo di storia.

Da quarant’anni  quella targa giace sulla solitaria Selene e Coelum Astronomia ne ha curato la fedelissima riproduzione, ottenendone un esemplare in metallo, perfettamente identico all’originale. Un souvenir che s’impone dunque all’attenzione del pubblico, sia di quanti ebbero la ventura di vivere quei magici momenti, sia di coloro che sono nati nell’era spaziale ma che non possono e non debbono dimenticarne le faticose, talvolta drammatiche e gloriose vicissitudini.

Gianluca Masi

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento