AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
11 Novembre 2019
Ci sono 249 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Tre giorni con la sottile falce di Luna e Marte nel Toro

Letto 2.495 volte
Nessun commento
Commenta
E torniamo finalmente alle osservaizoni serali, in orari del tutto comodi, con più occasioni per osservare il cielo di maggio e la sottile falce di Luna tra le stelle del Toro e Marte.

Sarà molto bello seguire l’evoluzione dell’incontro tra la Luna e il pianeta Marte, che avverrà in prima serata (consigliamo le ore 21:10-21:15) nella prima decade del mese di maggio. Lo scorcio di cielo che farà da teatro per questo balletto celeste sarà quello occidentale, dove le grandi costellazioni invernali – Orione e Toro su tutte – stanno tramontando e, mentre ci salutano, ci donano un’ultima scusa per osservarle o fotografarle.

Iniziamo il giorno 6, quando una sottilissima falce di Luna (fase del 4%) si troverà proprio all’interno della “V” tracciata dalle Iadi, nella costellazione del Toro, a poco più di mezzo grado a nord-nordest della stella Delta Tauri (mag. +3,75) e a 2° 50’ a sudovest dalla ben più brillante Aldebaran (Alfa Tauri, mag. +0,85). La falce di Luna sarà davvero sottilissima e sarà un piacere riprenderla per gli appassionati “cacciatori” di falci sottili.

Passiamo ora al 7 maggio: la falce di Luna si è spostata più in alto (circa 18° di altezza complessiva) e si è fatta più decisa (fase del 9%). Sarà facile individuare a poca distanza da essa (circa 5° a nord-nordovest) il pianeta Marte (mag. +1,7), con il suo colore spiccatamente arancio che crea un bel connubio cromatico, se osservato più ad ampio campo, con le stelle Aldebaran e Betelgeuse (Alfa Orionis, mag. +0,45), situate a una quindicina di gradi o poco più da esso.

Concludiamo questo dinamico quadro astrale il giorno 8 maggio, quando la Luna, ormai in fase del 16% avrà sovrastato tutti i soggetti precedentemente descritti. In questa occasione sarà possibile osservarla e riprenderla anche in luce cinerea.

Sarà molto piacevole e suggestivo osservare di giorno in giorno l’evoluzione di questo incontro e immortalare in una fotografia (o più) le grandi costellazioni di Orione e del Toro (con i Gemelli e l’Auriga poco più in alto) mentre tramontano, in compagnia di elementi naturali o architettonici del paesaggio circostante. Per questa occasione, anche la rubrica di Giorgia Hofer è dedicata alla ripresa di Marte nel paesaggio:

➜ Astrofotografia: È la volta di Marte, il Pianeta Rosso

Ma torneranno utili anche puntate precedenti come:

Fotografiamo le sottili Falci di Luna

Fotografare la Luce Cinerea della Luna

Le effemeridi di Luna e pianeti le trovi nel Cielo di Maggio 2019

➜ La Luna di Maggio 2019 e una guida all’osservazione del Sinus Medii

➜ La Chioma di Berenice (II parte): l’ammasso stellare della Chioma e le sue stelle.



Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di Maggio su Coelum Astronomia 233

Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

L’indirizzo email verrà utilizzato solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento