AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
19 Settembre 2020
Ci sono 241 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

La Luna di Luglio e Agosto 2020 e l’osservazione dal settore sudest verso nord (Parte 4)

Letto 2.302 volte
Nessun commento
Commenta
La Luna di luglio e agosto, tanti consigli per l’osservazione dell’astro più luminoso del cielo notturno, sempre la stessa Luna ma ogni notte un’aspetto diverso e qualcosa di diverso da osservare.

Luglio si è aperto col nostro satellite in fase di 9,6 giorni osservabile fino alle prime ore della notte seguente in una delle sue fasi più spettacolari. Al culmine della fase crescente il nostro satellite ha raggiunto il Plenilunio il 5 luglio, mentre al giorno 13, in fase di Ultimo Quarto, sorgerà alle 01:05 nella costellazione dei Pesci e con i pianeti Marte e Urano nelle vicinanze (rispettivamente a 13° e 18°), e rimarrà perfettamente osservabile fino alle prime luci dell’alba. Al capolinea della Fase Calante, alle 19:33 del 20 luglio si avrà il Novilunio e da qui ripartirà il nuovo ciclo lunare. Progressivamente, di sera sera, il nostro satellite tornerà nelle comode o serali alle sue migliori condizioni di osservabi fino alle 14:32 del 27 luglio quando sarà in Primo Quarto, mentre per effettuare osservazioni col telescopio dovremo attendere almeno le 21:3 della medesima serata quando la Luna, in fase giorni, si troverà a un’altezza iniziale di +26° e nostra disposizione fino al suo tramonto previ poco dopo la mezzanotte seguente.

Il nostro satellite sarà quindi in Plenilunio alle 17:59 del 3 agosto a –30°, otto l’orizzonte alla distanza di 393.143 km dalla Terra, mentre per effettuare osservazioni al telescopio basterà attendere poche ore, fino alle 21:04 della medesima serata quando sorgerà una bella Luna ancora Piena e perfettamente a nostra disposizione anche per tutta la notte seguente. Il contestuale avanzamento della Fase Calante porterà il nostro satellite in Ultimo Quarto alle 18:45 dell’11 agosto quando sarà a –30° sotto l’orizzonte. Sorgendo pochi minuti dopo la mezzanotte del 12 agosto, basterà attendere che la Luna raggiunga un’altezza almeno intorno ai +15/+18° (verso le 01:30/02:00) per intraprendere osservazioni col telescopio di questo scomodo ma sempre interessante “ultimo quarto notturno”. Il capolinea della Fase Crescente alle 04:41 del 19 agosto coinciderà col Novilunio da cui ripartirà l’ulteriore ciclo lunare con la rispettiva Fase Crescente, che di sera in sera riporterà progressivamente il nostro satellite nelle migliori condizioni di osservabilità per ammirare le sue imponenti e spettacolari strutture geologiche. Infatti alle 19:58 del 25 agosto si avrà il Primo Quarto con fase di 6,6 giorni, attendendo però fino alle 21:00 circa quando la Luna si troverà a un’altezza iniziale di +20° visibile per tutta la serata fino a poco prima della mezzanotte, quando andrà a tramontare.

Per approfondire l’osservazione delle formazioni lunari, trovi tutti i consigli osservativi e le librazioni più interessanti nella Luna di luglio e agosto su Coelum Astronomia 246 (in formato digitale e gratuito)


Questa estate osserviamo

25 e 26 luglio, 24 e 25 agosto Dal settore sudest verso nord (Parte 4)

Giunti alla quarta tappa di questo lungo viaggio che dalle ormai lontane regioni sudorientali ci condurrà verso la spettacolare scarpata della Rupes Altai, riprendiamo le nostre osservazioni distribuendole nell’arco di luglio e agosto, in modo da apprezzare la differente percezione di molti dettagli al continuo variare dell’angolo di incidenza della luce solare in stretta relazione col progressivo avanzamento della linea del terminatore attraverso la superficie lunare da est verso ovest.

Per inquadrare la regione lunare oggetto di questa proposta basterà orientare il telescopio a metà strada fra la scura area basaltica del mare Nectaris e l’estremità inferiore della cuspide meridionale posizionandosi appena a sud dei bastioni meridionali della Rupes Altai, confidando nelle calde serate estive quando la stabilità dell’aria e l’afa contribuiscono almeno a ridurre i deleteri effetti della turbolenza atmosferica consentendo un seeing più o meno accettabile.

Si inizierà pertanto, in Luna Crescente, con la serata del 25 luglio col nostro satellite in fase di 5 giorni e a un’altezza iniziale che, alle 21:30, sarà di +23° rendendosi visibile fino a poco prima di mezzanotte quando scenderà sotto l’orizzonte, mentre nella successiva serata del 26 luglio avremo una fase di 6 giorni a un’altezza iniziale di +26°, sempre intorno alle 21:30, e visibile fino al suo tramonto poco dopo la mezzanotte. Come più scomoda alternativa, ma in Luna Calante, la medesima regione lunare potrà essere osservata anche nelle nottate del 10 luglio (sorge alle ore 00:01 in fase di 18,6 giorni) e 11 luglio (sorge alle ore 00:24 in fase di 19,6 giorni). Per quanto riguarda il mese di agosto, in Luna Crescente, vengono indicate le serate del 24 agosto con la Luna in fase di 5,7 giorni a un’altezza iniziale di +19° alle ore 21:30, oltre al 25 agosto con fase di 6,7 giorni che alla medesima ora si troverà a un’altezza iniziale di +20°. Anche in questo mese la medesima regione lunare potrà essere osservata, ma in Luna Calante, dalla tarda serata dell’8 agosto quando sorgerà alle ore 23:08 in fase di 19 giorni.

Si parte allora nella prima serata con Lindenau, un cratere di 54 km di diametro la cui origine viene ricondotta al Periodo Geologico Imbriano Superiore (da 3,8 a 3,2 miliardi di anni fa)…

➜ Continua con la guida dell’osservazione dal settore sudest verso nord (Parte 4)

Falci di Luna

Proseguono i consigli per l’osservazione delle formazioni lunari anche nella pagina dedicata alle Falci lunari di luglio e agosto sul numero 246. L’appuntamento è prima dell’alba dal 17 al 19 luglio e, dopo il Novilunio, alla sera, dal 21 al 23 luglio. Di nuovo poi al mattino dal 15 al 17 agosto, e di nuovo la sera il 20 e il 21. All’interno della rubrica tanti consigli per l’osservazione delle formazioni lunari ed eventuali congiunzioni di stelle o pianeti con la sottile falce. Ricordiamo sempre poi i consigli di Giorgia Hofer per:

➜ Fotografiamo le sottili Falci di Luna

➜ Fotografare la Luce Cinerea della Luna

Consultate sempre le passate puntate della rubrica, perché molte formazioni sono già state già trattate anche in dettaglio.

Le effemeridi di Luna e Pianeti le trovi nel Cielo di Luglio 2020 su coelum.com


Un’estate ricca tutta da leggere e osservare!

Inquinamento luminoso e i Parchi delle Stelle, Astronautica e i viaggi verso Marte

Coelum Astronomia di Luglio e Agosto 2020
è online, come sempre in formato digitale, pdf e gratuito.
Lascia la tua mail o clicca sulla X e leggi!

L’”abbonamento” è gratuito e serve solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento