AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
23 Ottobre 2020
Ci sono 321 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Il Cielo di Ottobre 2020

Letto 2.852 volte
Nessun commento
Commenta
Verso le ore 22:00 di metà ottobre, il cielo notturno apparirà ancora popolato dalle costellazioni caratteristiche della stagione estiva, la maggior parte delle quali, specie le più alte e orientali, rimarranno visibili ancora per parecchie ore prima di tramontare.

La cartina mostra l'aspetto del cielo alle ore (TMEC): 1 Ott > 23:00; 15 Ott > 22:00; 30 Ott > 20:00. Crediti Coelum Astronomia CC-BY

EFFEMERIDI

Luna

Sole e Pianeti

All’inizio della notte astronomica l’asterismo del “Triangolo Estivo” sarà ancora alto nel cielo, anche se in procinto di cedere la regione zenitale al grande quadrato di Pegaso. Il Boote si starà dirigendo pigramente verso il tramonto mentre l’Ercole lo segue, lasciandoci ancora la possibilità di osservare il suo magnifico ammasso globulare, M 13. A nordest si potrà seguire l’ascesa della coppia Perseo-Cassiopea, con la sua inconfondibile forma a “W”, e il sorgere della brillantissima Capella, con le “tre caprette”, segna la levata dell’Auriga. Faranno poi capolino sull’orizzonte le stelle del Toro, con l’arancione Aldebaran, che assieme alle Pleiadi rappresentano le avanguardie del cielo invernale

➜ continua sul Cielo di Ottobre 2020

e approfondisci con il Cielo di ottobre con la UAI: Viaggio verso M 31

Ora Solare

È da ricordare, per il corretto uso delle effemeridi, che alle ore 3:00 di domenica 25 ottobre finirà il periodo dell’ora legale estiva (TU+2) ed entrerà in vigore l’ora solare (TU+1). Bisognerà pertanto portare indietro le lancette degli orologi alle ore 2:00.

COSA OFFRE IL CIELO

Marte è finalmente nel mese della sua opposizione, l’istante esatto sarà nella notte tra il 13 e il 14 ottobre, poco dopo la mezzanotte (per la precisione alle 1:20 del giorno 14, ora locale) ma non è tanto quello che conta, quanto che in queste settimane sarà alto in cielo e al suo meglio. In questo nuovo numero di Coelum Astronomia trovate dunque uno Speciale dedicato al pianeta, con tante curiosità sulle domande ancora aperte che lo riguardano, un viaggio nella geologia di quelle sue caratteristiche e particolari che vediamo nelle riprese e nelle osservazioni da Terra e tutti i consigli per l’osservazione e la ripresa su…

➜  L’opposizione di Marte del 14 ottobre 2020 in collaborazione con la UAI

E come sempre non dimenticate i consigli dati nelle precedenti opposizioni!

Venere invece lo potremo ancora ammirare alto e brillantissimo nel cielo del mattino. Forse le nuove attenzioni dovute alla scoperta di fosfina (che potrebbe essere indizio di vita microbica) nella sua atmosfera ci faranno guardare con ancora maggior ammirazione questo bellissimo pianeta.

Giove e Saturno continuano il loro viaggio nel cielo della sera tramontando sempre prima, quindi visibili nella prima parte della notte, ma sempre brillanti e diretti verso la loro minima distanza.

Per Mercurio, che questo mese non è decisamente al meglio, e i pianeti più lontani, Urano e Nettuno (ricordiamo che per osservarli è necessario uno strumento), i pianeti nani e gli asteroidi trovate tutti i dettagli come sempre su:

➜  il Cielo di Ottobre all’interno del nuovo numero (sempre in formato digitale e gratuito).


La Luna

Mese dopo mese siamo arrivati anche a ottobre caratterizzato da due pleniluni, precisamente nelle serate di apertura e di chiusura del mese, al secondo dei quali la tradizione assegna la definizione di “Luna Blu”, anche se ben lungi dall’eccessivo clamore mediatico sempre presente in tutte le variegate modalità in cui la nostra sempre bellissima Luna Piena si mostra all’appuntamento serale. Tanto più che stavolta non si potrà nemmeno parlare di “Super” Luna in quanto i due pleniluni di ottobre si verificheranno col nostro satellite alla distanza di 401.454 km e 407.872 km rispettivamente, quindi si tratterà di una quas “Mini Luna Blu” (leggi anche “Guarda che Luna Super!” su Coelum Astronomia 218).

Vediamo dunque con Francesco Badalotti quali formazioni ammirare per ogni fase, quali le zone solitamente nascoste sono interessate dalle principali librazioni e prosegue il viaggio tra le principali formazioni della nostra Luna dal settore sudest verso nord, nei giorni 5 e 6 ottobre oppure la sera del 23 ottobre.

Per quanto riguardainvece l’altro aspetto della Luna, con la sua luce cinerea e le sottili falci l’appuntamento è nella seconda parte della notte e prima dell’alba dal 14 (accompagnata da Venere) al 16 ottobre e, dopo il Novilunio, la sera dal 17 al 19 ottobre.

E ancora su Coelum astronomia 248

➜ Comete. Howell e Atlas nel cielo di ottobre

➜ Leggi le indicazioni di Giuseppe Petricca sui principali passaggi della ISS (N.B. Attenzione! Dopo la stesura dell’articolo è stata fatta una correzione dell’orbita della Stazione Spaziale, le date indicate non sono quindi più valide, si consiglia di controllare sul sito Heavens-Above, inserendo la propria località).

➜ Supernovae: Le tre supernovae nella galassia NGC 819

e il Calendario di tutti gli eventi di ottobre 2020, giorno per giorno con l’immagine di fondo dedicata alla nuova ripresa, del telescopio spaziale Hubble, delle colorate stelle dell’ammasso NGC 1805, con la loro luce intensificata dalle riprese nella banda di spettro dal vicino ultravioletto al vicino infrarosso.

Hai compiuto un’osservazione? Condividi le tue impressioni, mandaci i tuoi report osservativi o un breve commento sui fenomeni osservati: puoi scriverci a segreteria@coelum.com. E se hai scattato qualche fotografia agli eventi segnalati, carica le tue foto in PhotoCoelum!


Tutti i consigli per l’osservazione del Cielo di Ottobre su Coelum Astronomia 248

Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

L’”abbonamento” è gratuito e serve solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento