AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
14 Agosto 2020
Ci sono 280 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Il Cielo di Agosto 2020

Letto 4.518 volte
Nessun commento
Commenta
A metà agosto, Andromeda e Pegaso saranno già molto alti verso sudest, mentre a ovest, sempre più basso, si preparerà a salutarci il Boote con Arturo. A fine agosto, già prima della mezzanotte, si potrà assistere al sorgere delle “sette sorelle”, le Pleiadi, le primissime avvisaglie della stagione più fredda – però ancora lontana – che porterà con sé le brillanti e fotogeniche stelle invernali

La cartina mostra l'aspetto del cielo alle ore (TMEC): 1 Ago > 00:00; 15 Ago > 23:00; 31 Ago > 22:00. Crediti Coelum Astronomia CC-BY

EFFEMERIDI

Luna

Sole e Pianeti

A metà agosto, Andromeda e Pegaso saranno già molto alti verso sudest, mentre a ovest, sempre più basso, si preparerà a salutarci il Boote con Arturo. A fine agosto, già prima della mezzanotte, si potrà assistere al sorgere delle “sette sorelle”, le Pleiadi, le primissime avvisaglie della stagione più fredda – però ancora lontana – che porterà con sé le brillanti e fotogeniche stelle invernali.

Il Cielo di luglio e agosto con la UAI: Viaggio nel Serpente

COSA OFFRE IL CIELO

Marte continua lentamente a sorgere sempre prima, se in luglio l’abbiamo visto arrivare in seconda serata, ad agosto animerà la prima serata assieme a Giove e Saturno, che godono ancora dell’opposizione raggiunta in luglio, anticipando sempre più la loro apparizione in cielo e facendosi quindi trovare già a una buona altezza quando il cielo si fa buio.

Venere si tiene invece il ruolo di Lucifero, la stella del mattino. Anche lui sta anticipando la levata che lo porterà al suo punto di massima eloganzione dal Sole.  da quel momento ricomincerà ad avvicinarsi prospetticamente al Sole, riprendendo il cammino che, dopo la congiunzione eliaca, lo riporterà nel cielo della sera… ma c’è tempo. Intanto godiamocelo non solo prima dell’alba, ma anche in caso di ore piccole… Mercurio invece, che cambia più velocemente rispetto agli altri pianeti la sua posizione in cielo, raggiungerà la congiunzione eliaca a metà mese, potremo forse rivederlo a finemese, nel cielo chiaro della sera.

Per i pianeti più lontani, Urano e Nettuno, ricordiamo che per osservarli è necessario uno strumento, potremo osservarli nella seconda parte della notte, anche se entrambi stanno anticipando la loro levata e si mostreranno via via sempre prima fino a raggiungere la prima serata.

Maggiori dettagli e informazioni anche su pianeti nani e asteroidi in opposizione li trovate come sempre su

➜  il Cielo di Luglio e Agosto all’interno del nuovo numero doppio estivo (sempre in formato digitale e gratuito).


Perseidi

Come sappiamo l’evento dell’estate sono sempre le stelle cadenti. Puntuali nella loro apparizione nei giorni attorno alla notte di San Lorenzo, motivo per cui vengono anche chiamate lacrime di San Lorenzo. Lo sciame sarà attivo, come sempre, per un periodo piuttosto lungo, dal 17 luglio al 24 agosto, ma il picco di attività quest’anno si presenterà nella giornata del 12 agosto, in orario diurno, tra le 15 e le 18 (orario locale), cosa che ci indurrà a compiere le nostre osservazioni nella notte tra il 12 e il 13 agosto.

Per quanto riguarda il disturbo lunare, bisogna segnalare che la fase di Ultimo Quarto sarà raggiunto l’11 agosto. Nella notte del massimo, la Luna (fase del 37%) sorgerà alle ore 1:00 circa (13 agosto) e si troverà nella costellazione del Toro, non a grande distanza dalla posizione del radiante nel Perseo, comportando quindi un certo disturbo. Dovremo quindi tentare le osservazioni nelle ore che precedono il sorgere della Luna che con il passare dei giorni sarà sempre più ritardato (così come la fase si farà più ridotta). Il disturbo si farà via via più ridotto ma anche la distanza temporale dal picco massimo sarà maggiore.

Per tanti consigli di osservazione e ripresa, ma anche di sola lettura, si rimanda all’articolo sul numero ma anche a una raccolta risorse all’indirizzo bit.ly/coelum_perseidi

Luna

Per quanto riguarda l’osservazione della Luna ricordiamo sia la rubrica breve online che quella più approfondita nella rivista a cura di Francesco Badalotti. La guida di questo numero è valida infatti sia per luglio che per agosto. Trovate poi tutte le librazioni e le formazioni da osservare per ogni fase.

Per le sottili falci e la Luna cinerea l’appuntamento è prima dell’alba (o prima di rientrare per chi fa le ore piccole) dal 15 (di nuovo accompagnata da Venere) al 17 agosto e, dopo il Novilunio, alla sera,  il 20 e 21 agosto. Come sempre all’interno del numero trovate anche tanti consigli per l’osservazione delle formazioni messe in rilievo da questa evanescente fase.

Continua l’esplorazione delle formazioni lunari nell’arco del mese con La Luna di Luglio e Agosto

Comete

Le comete non smettono di stupire questa estate, anche se si tratta di consigli solo per appassionati (servirà uno strumento per poterle osservare o riprendere). I più esperti non potranno mancare il meeting che hanno organizzato per i primi giorni del mese! C/2017 T2 PanSTARR, C/2019 U6 Lemmon e anche la stupefacente C/2020 F3 NEOWISE, anche se ormai in allontanamento, si sono date appuntamento nello stesso quadrante di cielo… quando Claudio Pra ci diceva “un’estate di comete” non stava scherzando…

Nella rubrica (e cliccando la cartina qui a lato) trovate tutti i dettagli, ma siate veloci perché si inizia già il primo di agosto!

E ancora su Coelum astronomia 246

I pianeti arricchiscono la Via Lattea Giove e Saturno in opposizione ci permettono di rivisitare le nostre riprese della Via Lattea estiva, ecco gli spunti di Giorgia Hofer.

➜ Leggi le indicazioni di Giuseppe Petricca sui principali passaggi della ISS

➜ Supernovae: una “new entry” nella Top Ten degli scopritori amatoriali. Intervista a Xing Gao

e il Calendario di tutti gli eventi di luglio 2020, giorno per giorno con l’immagine di fondo dedicata allla “Nebulosa farfalla in technicolor”.

Hai compiuto un’osservazione? Condividi le tue impressioni, mandaci i tuoi report osservativi o un breve commento sui fenomeni osservati: puoi scriverci a segreteria@coelum.com. E se hai scattato qualche fotografia agli eventi segnalati, carica le tue foto in PhotoCoelum!

Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di Luglio e Agosto su Coelum Astronomia 246

Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

L’”abbonamento” è gratuito e serve solo per informare delle prossime uscite della rivista.

—>

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento