AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
29 Marzo 2020
Ci sono 246 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Il brillantissimo Venere e il piccolo grande Urano

Letto 3.080 volte
Nessun commento
Commenta
Una congiunzione apprezzabile solo con uno strumento. Se Venere è impossibile da non notare in questo periodo, Urano pur essendo un gigante ghiacciato, è così lontano che a occhio nudo è impossibile da vedere, anche sotto un cielo buio.

La prima congiunzione che segnaliamo per il mese di marzo vede protagonisti due pianeti molto differenti tra loro, non solo fisicamente, ma anche e soprattutto per il loro modo di presentarsi ai nostri occhi.

Parliamo di Venere e di Urano: se il primo sarà impossibile da non riconoscere in cielo, alto poco meno di 30° sull’orizzonte ovest, per via della sua eccezionale lucentezza (mag. –4,4), lo stesso non si può dire per il gigante Urano, pianeta la cui magnitudine si attesta su una ben più modesta +5,9, risultando invisibile a occhio nudo.

Il teatro di questo incontro (circa 2° 30’, con Venere situato a nord di Urano) avverrà tra le stelle dell’Ariete. La congiunzione del 9 marzo costituisce il momento clou di un inseguimento da parte del brillante pianeta che dura da settimane: consigliamo di seguire questa particolare congiunzione anche nei giorni precedenti e successivi per valutare il moto relativo dei due pianeti.

Il campo di un buon binocolo 10×50 accoglierà bene i due astri e ci permetterà di osservare l’avvicinamento (ovviamente prospettico) di Venere al remoto pianeta, anche se la grande differenza di luminosità non sarà semplice da gestire per gustare l’immagine.

Le effemeridi di Luna e Pianeti le trovi nel Cielo di Marzo 2020 su coelum.com

➜ La Luna di Marzo 2020
e una guida per l’osservazione della Regione dei Grandi Laghi

➜ Ricordiamo anche l’articolo nel numero di gennaio dedicato a Venere: Vespero, stella della sera, a Lucifero, stella del mattino, di Giorgia Hofer.


Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di Marzo su Coelum Astronomia 240

Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

L’”abbonamento” è gratuito e serve solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento