Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
24 Agosto 2017
Ci sono 271 utenti collegati
Atik Cameras
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Due giorni in compagnia di Luna, Giove e le stelle della Vergine.

Letto 3.171 volte
Nessun commento
Commenta
La Luna e Giove formeranno un paio di belle congiunzioni con la stella più luminosa della Vergine, Spica, e Porrima. Porrima sarà anche protagonista di una occultazione lunare all’inizio della notte astronomica del 3 giugno, mentre il 4 giugno la serata verrà impreziosita da un luminoso passaggio della ISS.

Alle 23 circa, del 3 giugno, la distanza tra Giove e la Luna sarà di 2 gradi e mezzo, con Porrima vicinissima al nostro satellite naturale, e per questo persa nel chiarore lunare. Poco più di 11° separeranno invece Giove da Spica (mag. +0,95), posta più a ovest. Il 4 giugno sarà invece Spica a formare un triangolo quasi rettangolo con Giove e Luna: troveremo Spica a circa 5 gradi e mezzo a sud della Luna, e Giove a circa 10° più a ovest, sempre dalla Luna. All'ora indicata saranno alti una quarantina di gradi dall'orizzonte, sarà necessario attendere qualche ora per fotografarli immersi negli elementi del paesaggio, come indicato nel testo qui sotto. Crediti: Coelum Astronomia CC-BY

La Luna (fase 73%), Giove (mag. –2,2) e la stella Porrima (mag. +2,7) saranno i protagonisti di una bella congiunzione verso le ore 23 del 3 giugno, congiunzione che si potrà seguire fino al tramonto dei tre astri, tre ore e mezza circa più tardi. Il terzetto si troverà piuttosto alto sull’orizzonte sudovest già in prima serata e la loro altezza diminuirà via via con il passare delle ore.

La congiunzione si arricchirà di ulteriore fascino se consideriamo che la Luna occulterà Porrima, per cui sarà sicuramente possibile osservare la riemersione della stella dal lembo lunare. Più difficoltoso sarà invece vedere l’ingresso che avverrà quando il cielo sarà ancora molto chiaro.

Riportiamo comunque per completezza gli orari relativi all’ingresso e all’uscita della stella per le città di Milano, Roma e Palermo (vedi tabella qui a lato). Per la ripresa dell’emersione ci si potrà comunque rifare ai suggerimenti di Giorgia Hofer, nel caso dell’occultazione di  Aldebaran.

Quando la Luna e Giove raggiungeranno la minima distanza reciproca, alle 03:20 circa, saranno già tramontati, per cui sarà possibile osservare il terzetto e riprenderlo in fotografie checoinvolgano anche gli elementi del paesaggio solo fin verso le 02:00, con i tre astri alti circa 10° sull’orizzonte ovest.

Spica sarà invece protagonista, con la Luna, di una bella congiunzione il giorno seguente, il 4 giugno. Giove, Luna (fase 81%) e Spica formeranno infatti un triangolo facilmente riconoscibile alto in cielo (l’inizio della notte astronomica lo coglierà proprio al culmine al meridiano sud), che potrà però essere immortalato in fotografie di paesaggio solo a notte inoltrata, verso le 02:00 del giorno 5, quando scenderà fino ai 10° di altezza sull’orizzonte ovest.

Il 4 giugno sarà possibile assistere anche al passaggio della Stazione Spaziale Internazionale, visibile da tutta Italia, Nord in primis:

Leggi la rubrica di Giuseppe Petricca sui principali passaggi della ISS

A completare le due serate ci si potrà dedicare all’osservazione della Luna, con i consigli di Francesco Badalotti: ➜ La Luna di maggio. Alla scoperta del Mare Humorum

Le effemeridi di Luna e pianeti le trovate nel Cielo di Giugno



54 pagine di consigli per l’osservazione del cielo di giugno su Coelum Astronomia 211

Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!
Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

L’indirizzo email verrà utilizzato solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento