AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
18 Giugno 2018
Ci sono 208 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Congiunzione stretta tra Mercurio e Venere

Letto 3.342 volte
Nessun commento
Commenta
Verso le 21:00 del 16 luglio una delle più interessanti congiunzioni del periodo, con Mercurio e Venere che si avvicineranno fino alla distanza minima osservabile di 31′.

Verso le 21:00 del 16 luglio, sull’orizzonte di ovest-nordovest avrà luogo una delle più interessanti congiunzioni del periodo, con Mercurio (mag. –1,1) e Venere (–3,8) che si avvicineranno fino alla distanza minima osservabile di 31'. A quell’ora i due oggetti saranno alti solo +4°, e questo costituirà ovviamente un problema. A seconda delle condizioni atmosferiche si potrà valutare se iniziare le osservazioni (almeno con un binocolo) fino a una mezz’ora prima.

La sera del 16 luglio, verso le 21:00, il Sole sarà tramontato da pochi minuti e il cielo sarà ancora molto chiaro. E tuttavia, sarà questo il momento “migliore” a disposizione per riuscire a scorgere sull’orizzonte di ovest-nordovest due puntini luminosi alti in quel momento solo +4°.

Sarebbe un peccato non provarci perché si tratterà di una delle più interessanti congiunzioni del periodo, con Mercurio (mag. –1,1) e Venere (–3,8) che si avvicineranno fino alla distanza minima osservabile di 31′.

Quasi certamente servirà un binocolo, e anche così tutto dipenderà alla fine dalla foschia più o meno densa. Inutile dire che la cosa migliore di tutte, per questa e altre congiunzioni del periodo, sarà quella di osservare da una qualche località montana.

Per le effemeridi di Luna e Pianeti vedi il Cielo di Luglio e Agosto


Tutti gli eventi del cielo di luglio e agosto su Coelum n. 202.
Semplicemente… clicca e leggi!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento