AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
21 Luglio 2018
Ci sono 196 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Una Luna piena nel Toro

Letto 4.497 volte
Nessun commento
Commenta
Congiunzione stretta ma di difficile osservazione, nella notte del 5 novembre potremo osservare la Luna avvicinarsi ad Alberan, sfiorandola nelle prime ore del mattina ma senza occultarla. Una Luna però invandente perché praticamente piena…

Questa volta non un'immagine a largo campo, ma una vista ingrandita del campo delle Iadi, delle quali Aldebaran è senza dubbio la più luminosa; anche perché è parte dell'ammasso solo prospetticamente, si trova infatti molto più vicina a noi, all'incirca a metà strada, rispetto alle restanti stelline del gruppo (pur essendo l'ammasso aperto più vicino a noi: circa 151 anni luce). Per una fotografia della Luna praticamente piena a largo campo, possiamo provare a contare invece sulle Pleiadi, più distanti e quindi meno soffocate dalla luminosità della Luna.

Cominciamo la mattina del 6 novembre, quando si verificherà una interessante congiunzione molto stretta (22’ per il Centro Italia) tra la stella Aldebaran (alfa Tauri, mag. +0,87) con la Luna quasi piena (fase del 95%). I due astri si troveranno ben alti in cielo, a circa una  cinquantina di gradi sull’orizzonte ovest–sudovest.

A seconda della località, la distanza della stella dalla Luna varierà, senza però mai occultare la stella, occulterà invece alcune delle più brillanti stelline delle Iadi (vedi circostanze nella guida giorno per giorno).

Si tratta di un fenomeno sicuramente suggestivo da osservare e da fotografare, e lo si potrà seguire fin dalla sera prima, con la Luna ancora in avvicinamento, considerando anche il contesto in cui avviene, ossia il magnifico sfondo dell’ammasso delle Iadi, nella costellazione del Toro.

Le effemeridi giornaliere di Luna, Sole e pianeti le trovi nel Cielo di Novembre

Leggi anche

Calendario degli eventi giorno per giorno

La Luna di novembre e l’osservazione dei crateri Aristoteles, Eudoxus, Alexander

La Luna mi va a pennello. Se la fotografia non basta, Gian Paolo Graziato ci racconta come dipingere dei rigorosi paesaggi lunari, nei più piccoli dettagli… per poi lasciarsi andare alla fantasia e all’imaginazione! Su Coelum Astronomia n. 211


Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di novembre su Coelum Astronomia 216
Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!
L’indirizzo email verrà utilizzato solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento