Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
13 Dicembre 2017
Ci sono 285 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Iscrivi alla Newsletter di Coelum Astronomia
  • Commenti Recenti

  • Parole dal Sito

  • Seguici anche su Facebook!

  • Active Members

    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
     
  • Online Users

    Al momento non ci sono utenti online
  • Letto 9.497 volte
    2 Commenti
    Commenta
    Padova, 21 marzo 2017: si festeggiano i primi 250 anni dell’Osservatorio Astronomico inaugurando la Rassegna Specola 2.5.0.
    Osservatorio Astronomico di Padova

    La Specola di Padova, spaccato. Progetto di trasformazione della torre in Osservatorio dell’architetto Cerato.

    Padova, 21 marzo 1767: le chiavi della torre della Specola vengono consegnate all’architetto Domenico Cerato, incaricato di eseguire la trasformazione dell’antica fortezza in Osservatorio astronomico. I lavori, sovraintesi dall’abate Giuseppe Toaldo, professore alla cattedra di Astronomia, durano dieci anni, ma sin dal 1767 la città di Padova può rallegrarsi di divenire la sede di uno dei più begli osservatori europei, «e senza esitanza il più cospicuo d’Italia, per la grandezza della sua fabbrica, per l’orizzonte, per i comodi ad ogni specie di osservazioni».

    Padova, 21 marzo 2017: si festeggiano i primi 250 anni dell’Osservatorio Astronomico inaugurando la Rassegna Specola 2.5.0.

    Specola di Padova, spaccato. Progetto dell'Architetto Cerato

    La Specola di Padova, spaccato. Progetto di trasformazione della torre in Osservatorio dell’architetto Cerato.

    Un secolo e mezzo prima dalla fondazione dell’Osservatorio, Galileo trascorse a Padova «i diciotto migliori anni della sua vita». A che punto è la scienza astronomica che qui vanta una così lunga tradizione? E in quale direzione sta andando? Qual è l’eredità storica e culturale che ci è stata trasmessa da questi primi 250 anni di vita dell’Osservatorio e quali saranno le nuove frontiere dell’astrofisica che ci aspettano nei prossimi 250?
    A queste e molte altre domande di carattere astronomico si propone di rispondere la rassegna di eventi Specola 2.5.0 dal 21 marzo al 29 settembre a Padova.

    Un ricchissimo calendario di eventi darà ai visitatori modo di conoscere la storia della Specola di Padova con uno sguardo verso il futuro dell’astronomia.
    Il pubblico avrà la possibilità di scegliere tra numerose proposte: un ciclo di conferenze pubbliche “I Giovedì dell’Astronomia”, i laboratori didattici a tema astronomico per i più piccoli, i “Vivipadova: un laboratorio grande come la mia città” e le visite guidate speciale al Museo La Specola.
    Per tutta la durata della rassegna sarà visitabile gratuitamente (dal martedì al venerdì, ore 10:00 – 13:00) la mostra iconografica “Immagini di Specola” che ripercorre l’evoluzione della raffigurazione della Specola dal Settecento a oggi attraverso riproduzioni edite e inedite. A completare l’esposizione ci sarà il modello 3D della Specola del 1767 realizzato nei laboratori dell’Osservatorio.

    Francobollo celebrativo dei 250 anni dell'Osservatorio Astronomico di Padova.

    Il bozzetto del francobollo elaborato assieme all’Istituto Poligrafico. L’immagine ufficiale sarà visibile solo pochi giorni prima dell’emissione, il 21 marzo 2017, giorno in cui Poste Italiane sarà presente alla Specola di Padova con uno speciale annullo postale a disposizione del pubblico.

    Un evento davvero eccezionale sarà l’emissione di Poste Italiane del francobollo dedicato all’INAF-Osservatorio Astronomico di Padova: il francobollo – unica emissione per il 2017 nell’ambito della tematica filatelica delle “Eccellenze del Sapere” – celebrerà i 250 anni dalla fondazione dell’Osservatorio Astronomico di Padova.
    Le celebrazioni si chiuderanno il 29 settembre 2017 durante Notte Europea dei Ricercatori.
    Il programma completo è consultabile sul sito web: www.oapd.inaf.it/specola250, dove sarà possibile prenotarsi ai singoli eventi.

    La Rassegna Specola 2.5.0 è stata realizzata dall’INAF-Osservatorio Astronomico di Padova insieme al Dipartimento di Fisica e Astronomia ‘G. Galilei’ dell’Università di Padova, con la partecipazione del Comune di Padova, dell’Accademia Galileiana, dell’International Astronomical Union e della Società Astronomica Italiana.

    Commenta

    2 Commenti a “L’Osservatorio Astronomico di Padova festeggia i primi 250 anni”

    1. La redazione di Coelum-Astronomia non partecipa?

    Scrivi un Commento

    Devi aver fatto il login per inviare un commento